Fughe per il Weekend

Weekend a Cattolica: organizzazione, alloggio e attività

Ci sono tante località marittime in cui andare in vacanza in estate, e indubbiamente Cattolica è una meta molto amata, e per tanti motivi. La Riviera Romagnola è un po’ il simbolo dell’estate italiana, in cui rilassarsi, prendere il sole in spiaggia, fare un aperitivo e girare per i borghi medioevali nei dintorni di Rimini. Vediamo come organizzare un weekend a Cattolica, quanti giorni occorrono per visitarla e quali sono le informazioni da non perdere.

Come organizzare un weekend a Cattolica

Tra le mete più gettonate in estate, troviamo Cattolica, una località che si posiziona in un territorio particolarmente fortunato. Vicina a Rimini ma anche a Gabicce Mare e al borgo di Gradara, la località offre la possibilità di spostarsi un po’ ovunque e senza particolari disagi. Inoltre, non si corre di certo il rischio di annoiarsi.

L’organizzazione deve partire tuttavia da alcuni punti essenziali: dove alloggiare, cosa mangiare, cosa fare e cosa vedere, anche con i bambini, e non solo per una fuga romantica. Per fortuna, Cattolica è family friendly, di conseguenza non si faticherà a trovare un hotel in grado di rispondere a tutte le esigenze della famiglia, ma non solo.

Dove alloggiare a Cattolica

La storia di Cattolica – o Catholica, come nell’antichità – è affascinante. Pare, infatti, che questo territorio fosse abitato sin dall’età del bronzo, dal momento in cui sono stati rinvenuti dei reperti archeologici dell’epoca. La sua fama è talmente rinomata che fu citata persino da Dante Alighieri nella Divina Commedia.

Chiaramente oggi la località è decisamente curata sotto ogni aspetto, con un centro storico ricchissimo di locali, ed è anche possibile trovare numerosi hotel e strutture ricettive in cui soggiornare. L’offerta turistica di Cattolica è interessante perché i prezzi sono molto modesti, e i servizi non mancano di certo.

Le formule sono perfette per soddisfare qualsiasi esigenza dei visitatori: non mancano alberghi, appartamenti o B&B. Chiaramente, ci sono tante cose da vedere a Cattolica: di conseguenza consigliamo di scegliere la migliore per un weekend. Magari un hotel con mezza pensione o colazione inclusa, così da poter girare per la località nel migliore dei modi e senza preoccuparsi tanto del pranzo o della cena.

Cosa mangiare a Cattolica

Andare in vacanza a Cattolica è un’occasione da non perdere, soprattutto per i piatti tipici che è possibile provare. La cosiddetta cucina cattolichina ha ricevuto ben due influenze nel corso dei secoli: quella romagnola e la marchigiana. Pertanto, è possibile provare diversi piatti, come la polenta con le vongole, i passatelli o gli strozzapreti.

Suggeriamo le seppie ripiene o le sarde marinate come secondo (non è male anche il baccalà) e infine il classico dei classici, lo street food per eccellenza: la piadina o il cassone. Per quanto riguarda il dessert, a Cattolica è possibile assaggiare il Miacetto, che si prepara con noci, pinoli, miele, mandorle e uva sultanina.

Cosa vedere a Cattolica

Durante il primo giorno della vacanza a Cattolica, è possibile naturalmente esplorare i suoi dintorni, ma noi consigliamo assolutamente di provare l’omonimo Acquario Le Navi. Non solo è il più grande dell’Adriatico, ma è anche una struttura imponente in cui “perdersi”. Il parco, infatti, si suddivide per quattro aree, con ingresso blu, verde, giallo e viola.

Per ogni ingresso è possibile scoprire moltissime specie, sia marittime che di terra. Dai pinguini agli squali fino alla mostra “Abissi terra aliena“, non mancano serpenti, insetti e camaleonti. L’Acquario è perfetto per una giornata spensierata in famiglia, e offre tutti i servizi che si potrebbero mai desiderare.

Naturalmente, durante il secondo giorno a Cattolica può essere interessante conoscere le sue bellezze. Ci riferiamo alla Chiesa di Sant’Apollinaire, che è tra l’altro uno dei primi monumenti della città. La sua costruzione si fa risalire al 1300, ma fu comunque ritoccata tra il 1500 e il 1700.

Un suggerimento che vi diamo è di osservare anche la torre malatestiana, oltre che la Piazza 1° Maggio. Quest’ultima è il cuore pulsante della località, e oltretutto si trova proprio vicino al mare, ed è piena di ristoranti, locali o negozi di souvenir. E per chi non vuole rinunciare alla cultura, alla domenica, prima di salutare Cattolica, è possibile andare a Gradara, che è tra i Borghi più belli d’Italia.

Cosa fare a Cattolica con i bambini

Se avete dei bambini e avete in programma un weekend a Cattolica, potete naturalmente divertirvi e pianificare un sacco di avventure. Oltre all’Acquario di Cattolica, ci sono tante mete nelle vicinanze da scoprire.

Gli stabilimenti balneari a Cattolica sono molto family friendly, e spesso offrono animazione per bambini, baby sitter o mini club. Alle famiglie suggeriamo anche di provare il Museo della Regina o di informarsi sulla gita in mare con la Motonave Queen Elisabeth.

In ultimo, da non perdere, c’è il Castello di Gradara, che sembra proprio quello delle fiabe: in soli dieci minuti è possibile raggiungerlo. Ci sono spesso degli appuntamenti con eventi dedicati ai bambini e spettacoli per famiglie.

Related Articles

Back to top button