Carpegna

Alla scoperta di Carpegna, il piccolo borgo di montagna nelle Marche

Carpegna è un piccolo borgo di montagna situato nella regione Marche, in provincia di Pesaro e Urbino. Il borgo si trova a circa 1000 metri sul livello del mare ed è circondato da una fitta foresta di conifere. Carpegna ha un clima temperato molto gradevole, grazie all’esposizione ai venti provenienti dal mare. Il territorio comunale di Carpegna comprende anche il Monte Porello, la più alta vetta dell’Appennino centrale. Il comune di Carpegna si estende per circa 30 chilometri quadrati ed ha una popolazione di poco più di 1800 abitanti.

Il centro storico è molto caratteristico e conserva ancora l’antica struttura medievale. Da visitare ci sono la chiesa di San Nicola e il castello, oltre alle numerose ville signorili sparse per il territorio. Inoltre, Carpegna è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze della zona, come ad esempio i borghi medievali di San Leo, Pennabilli e Gubbio, le città d’arte di Urbino e Rimini, le riserve naturali del Monte Nerone e della Foresta Umbra. Carpegna è quindi un incredibile territorio nella regione del Montefeltro: qui potrai spaziare tra visitare borghi medievali, perderti nella natura godendoti le escursioni e ancora goderti il panorama dai belvedere sparsi tra borghi e sentieri per il trekking.

Cosa vedere a Carpegna: i monumenti da non perdere

Nella piccola frazione di Carpegna, situata ai piedi dei monti che la circondano, c’è davvero molto da vedere. Il borgo si trova nella regione del Montefeltro, in provincia di Pesaro Urbino. Il centro storico di Carpegna è dominato dalla Rocca dei Bentivoglio, una fortezza medievale costruita nel XII secolo. La rocca è visitabile e all’interno si possono ammirare meravigliosi affreschi e dipinti settecenteschi. Tra le altre attrazioni di Carpegna c’è la Chiesa di San Michele Arcangelo, un edificio romanico con un portale in marmo bianco e un campanile in pietra.

Ma cosa vedere a Carpegna? Andiamo nel dettaglio:

  • Palazzo dei principi. Chi organizza una vacanza a Montefeltro non può non visitare il Palazzo dei Principi. Aperto e visitabile seguendo alcune guide, è possibile vedere gli interni e non solo l’esterno di questo simbolo commissionato e costruito nel 1674 per volere del Cardinale Gaspare di Carpegna e sotto l’attento occhio di Giovanni Antonio de Rossi. Il prezzo? 150.000 scudi per edificare questo palazzo che ancora oggi lascia tutti a bocca aperta. Per poter visitare il palazzo servono 8 euro e consigliamo la prenotazione.
  • Escursione a Monte Cippo. Come accennato, la zona si presta a tante attività di trekking o escursione nella natura, tra queste c’è quella che permette di raggiungere Monte Cippo. Il percorso può essere affrontato sia a piedi che in bici, o magari con e-bike per chi è meno esperto e sportivo. Per facilitare il percorso è possibile anche arrivare al parcheggio auto e poi raggiungere a piedi la parte finale del percorso con il punto panoramico. Gli amanti delle camminate potranno utilizzare proprio il belvedere come punto di partenza per sentieri anche più impegnativi.

Il passato di questo territorio e la sua storia

La storia di Carpegna è piuttosto antica come possiamo notare osservando i monumenti principali; proprio come altri borghi del territorio è dominato da un castello che ne ricorda le origini medievali ma possiamo dire che il paese ha una storia ben più antica alle sue spalle, anche se ad oggi, il centro storico e i monumenti principali risalgono per lo più tutti a quel periodo.

Carpegna e Dintorni

Stai pensando di organizzare una vacanza nella zona di Carpegna e Dintorni ma non sai bene cosa vedere? La regione che si posiziona a cavallo tra Marche, Romagna e Toscana al suo interno ha autentici tesori da scoprire.

Carpegna è considerata a tutti gli effetti una perla tra i borghi nascosti del territorio ma non è certo l’unico; non è raro che chi arriva ad esplorare questa zona cerchi poi cose da vedere nelle vicinanze. Per esempio è possibile raggiungere il Castello di Pietrarubbia oppure il Monastero posizionato nella valle del Fiume Mutino.

Altrettanto vicino e suggestivo è il borgo di Cavoleto, fa parte dei più belli d’Italia, e ha un centro storico medievale ancora con abitazioni caratteristiche in pietra. Passeggiare per le viuzze fa tornare indietro nel tempo e ha anche uno splendido belvedere che permette di godersi la vista sulla vallata.

Prodotti gastronomici tipici di Carpegna

Cosa mangiare a Carpegna? Il turismo enogastronomico è sempre più in crescita e il motivo è che le persone desiderano scoprire i sapori autentici e i prodotti tipici; proprio a Carpegna viene prodotto l’incredibile Prosciutto di Carpegna DOP, una autentica specialità invidiata in tutto il mondo. Ma non è certo l’unico prodotto esclusivo, qui viene anche proposto nei menù il crostolo e c’è anche una incredibile produzione di miele.

Insomma, un viaggio a Carpegna, soprattutto durante l’autunno o la bella stagione dà modo di scoprire il territorio, fare passeggiate nella natura e gustare piatti tipici davvero gustosi.

Related Articles

Check Also
Close
Back to top button