Vacanze in Italia

Torri Tour a Bologna: quanto costa?

Bologna è tante storie, è scoperta e tradizione, è rivoluzione e magia.

Io lo dico sempre: non smetto mai di scoprire angoli e punti di vista inediti e meravigliosi di questa città, che ormai mi ha adottato. Uno degli aspetti sicuramente più peculiari di Bologna è la presenza delle sue torri, che rappresentano da sempre il suo glorioso passato e restano tutt’oggi silenziose custodi di testimonianze senza tempo.

Torri tour Bologna

Il tour permette di ripercorrere la storia della città grazie a una guida appassionata che cura gli itinerari e racconta aneddoti, leggende e curiosità di Bologna passeggiando tra le vie del centro storico. Abbiamo percorso alcune tappe del tour addentrandoci nella Bologna medievale, quando nel XII secolo la città era dominata da più di 100 torri che svettavano imponenti, sorte per scopi militari ma divenute simbolo di potere (e di competizione) tra le ricche famiglie bolognesi ai tempi delle investiture imperiali e papali.

A differenza di quanto si può pensare, le torri non erano isolate ma perfettamente integrate nel tessuto urbano cittadino e collegate agli altri edifici circostanti, come si può ancora oggi notare con la ventina di torri superstiti, 15 delle quali incluse nel tour.

Credetemi, ad eccezione delle due torri più famose, Asinelli e Garisenda, se qualcuno non vi dice di alzare lo sguardo o di guardare un certo scorcio voi non le scorgete!

Eppure sono veri e propri pezzi di storia dal glorioso passato, come la casa torre dei Catalani, l’edificio più antico di Bologna in vicolo Spirito Santo, o la Torre Azzoguidi che con i suoi 61 metri è la più alta dopo l’Asinelli: la via in cui si trova, Altabella, è proprio il suo soprannome e un omaggio alla sua bellezza dovuta all’eleganza della struttura e alla perfetta verticalità. Decisamente suggestiva anche la Torre dell’Arengo presso il Palazzo del Podestà, tappa imperdibile per ammirare una delle piazze (per me) più belle d’Italia.

La chicca del tour è stata però la sua conclusione, che ci ha visto salire le vertiginose scale della Torre Prendiparte, detta La Coronata, attraversando dodici camere fino a raggiungere una terrazza che regala uno dei panorami più belli di Bologna.

Gli interni sono stati accuratamente ristrutturati e fanno rivivere atmosfere d’altri tempi: ai primi piani si trova un salotto per l’accoglienza, la camera, la cucina e un salone per una cena romantica a lume di candela dove un tempo si trovava una prigione.

Accurati restauri hanno permesso di recuperare scritte originali e graffiti realizzati alle pareti dai carcerati che scontavano qui la propria detenzione per danni arrecati alla Chiesa (era un carcere vescovile). La salita si fa mano a mano più impervia con scale di legno strette e ripide ma è ampiamente ripagata dallo scenario che vi attende in cima: vi assicuro che la prima cosa che direte è “wow”. Da lassù si abbraccia tutta la città e si ha la fortunata occasione di ammirare le due torri simbolo di Bologna dall’alto.

Quanto costa il Torri Tour di Bologna

Il torri tour dura circa 2 ore, con partenza dalla sede di Bologna Welcome in piazza Maggiore al costo di 15 euro (riduzione 12 euro). Il tour comprende: passeggiata nel centro storico, visita alla Rocchetta della Torre Asinelli, ingresso nella Torre Catalani, ingresso nel Campanile della Cattedrale, visita con salita in terrazza alla Torre Prendiparte.

Related Articles

Back to top button